Tracciabilità. Blockchain per una maggiore trasparenza del tonno Pacifical

A partire da questo mese, diverse centinaia di milioni di tranci di tonno, lattine di tonno e qualsiasi altro formato commerciale, potranno essere rintracciate e verificate attraverso la blockchain. La società Pacifical, in collaborazione con Atato , ha esteso la sua innovativa piattaforma di tracciabilità e ha iniziato a pubblicare i dati di certificazione e della sostenibilità del tonno MSC (Marine Stewardship Council) utilizzando la blockchain pubblica Ethereum.

Le informazioni vengono raccolte collegando tutte le fonti di dati all’interno della catena di approvvigionamento della società di commercializzazione del tonno – dalla barca da pesca, attraverso il processo di produzione e fino al punto finale di vendita.

Utilizzando codici di tracciabilità unici trovati sulla confezione dei prodotti, è possibile verificare le informazioni su ciascun prodotto, tra cui il nome del capitano, la nave da pesca, il metodo di cattura, l’area e il periodo in cui il tonno è stato catturato, dove e quando è stato lavorato, insieme alle caratteristiche del prodotto e alle informazioni sul marchio.

Con Pacifical che rappresenta gli interessi delle otto Parti dell’Accordo Nauru (PNA) e del relativo territorio Tokelau, la blockchain pubblica copre oltre 220 grandi pescherecci. Questa è l’intera catena di approvvigionamento e catena di custodia di circa 35 milioni di tonno catturati ogni anno.

In una nota, Pacifical ha affermato che fornirà “un nuovo livello di trasparenza e una comunicazione standardizzata migliore all’interno dell’industria globale del tonno” e che la pubblicazione di dati non commerciali e non riservati offrirà una tracciabilità più rapida e aumenterà la fiducia dei consumatori.

La piattaforma è fornita in collaborazione con la società di blockchain Thailandese Atato. Consente a pescatori, commercianti, produttori, grossisti, distributori e rivenditori di connettersi, visualizzare, caricare, gestire e condividere i dati Pacifical.

“La filiera del tonno è globale, dinamica e complessa in natura. A Pacifical, crediamo da molto tempo che i nostri clienti meritano di conoscere l’origine di ciò che consumano in modo accurato ed è per questo che abbiamo offerto la completa tracciabilità dal mare al mercato finale per tutti i nostri prodotti. Oggi siamo estremamente orgogliosi di fare un ulteriore passo avanti includendo oltre 200 milioni di consumatori di tonno Pacifico all’anno in oltre 23 paesi per essere rintracciati, condivisi e verificati attraverso la blockchain di Ethereum “, ha detto Henk Brus, amministratore delegato di Pacifical.

Questa soluzione blockchain crea la potente base per una rete di certificazione sostenibile collaborativa per pescatori, commercianti, produttori, grossisti, distributori e dettaglianti. Ciò consentirà loro di connettersi, visualizzare, caricare, gestire e condividere i dati di tracciabilità e certificazione di Pacifical MSC.

Gruppi ambientalisti, rivenditori, consumatori e organismi di certificazione di tutto il mondo avranno accesso immediato per verificare in diretta sulla blockchain pubblica di Ethereum.

Pacifical

Pacifical è la società di marketing globale creata congiuntamente dalle 8 Parti dell’Accordo Nauru (PNA) e Tokelau per promuovere la regione PNA e scambiare attivamente con i consumatori di tutto il mondo le certificazioni di sostenibilità MSC del pinna gialla e del tonnetto striato. Lo skipjack (tonnetto striato) certificato Pacifical MSC e il tonno pinna gialla dalle acque di PNA sono disponibili in 23 paesi diversi in tutto il mondo e tutti i prodotti riportano il logo Pacifical come chiara rappresentazione dell’impegno con la regione PNA e il riconoscimento per le nazioni che gestiscono gli stock di tonno nelle loro acque su base giornaliera. I membri PNA sono gli Stati federati di Micronesia, Kiribati , Isole Marshall , Nauru , Palau, Papua Nuova Guinea, Isole Salomone e Tuvalu.