MSC, il 6 novembre il lancio del progetto BluFish

Il prossimo 6 novembre a Roma, Marine Stewardship Council lancerà ufficialmente il progetto BluFish: un progetto  finanziato dalla Fondazione Mava e pensato per accompagnare verso la sostenibilità ittica un gruppo selezionato di attività di pesca italiane.

Un modo concreto per innescare un circolo virtuoso, per un Mar Mediterraneo sempre pieno di vita, oggi e per le generazioni future.

Durante l’evento verranno presentati i risultati della prima fase di mappatura delle attività di pesca che operano nelle aree interessate dal progetto.

Interverranno all’incontro Francesca Oppia e Ilaria Vielmini per MSC Italia, Miguel Bernal  (Commissione Generale per la Pesca nel Mediterraneo e Mar Nero – CGPM), Loretta Malvarosa (NISEA), Giuseppe Scarcella (APMARINE Env. consultancy LtD ed Elena Ghezzi (coordinamento pesca dell’Alleanza delle Cooperative Italiane – ACI)

Cos’è BlueFish?

BluFish seleziona alcune attività di pesca del Sud Italia e delle Isole, e lavora con loro per migliorarne le pratiche di pesca e renderle più sostenibili. Il progetto prevede la collaborazione e la partecipazione attiva di diversi stakeholders, uniti verso un obiettivo comune, che è rappresentato dal miglioramento delle attività di pesca.

Aree del progetto BluFish – GSA 10: Tirreno Centrale e Meridionale; GSA 11.2: Sardegna; GSA 16: Canale di Sicilia; GSA 18: Mare Adriatico Meridionale; GSA 19: Mar Ionio (Image Source: GFCM)

La cooperazione tra pescatori, ONG, istituti di ricerca, agenzie internazionali, governo e istituzioni pubbliche, retailers, permette infatti di migliorare la coordinazione tra le parti, aumenta la possibilità di accedere alle risorse necessarie, amplia le competenze, rafforza il senso di responsabilità degli attori coinvolti, e permette di compiere un cammino più consapevole verso la sostenibilità ittica, e in futuro potrà eventualmente portare verso la certificazione MSC. I miglioramenti possono riguardare principalmente la riduzione della pesca accessoria, la riduzione dell’impatto sull’habitat e la ricostituzione di stock ittici in salute.

BluFish organizza anche sessioni multiple di training, per sensibilizzare gli stakeholders alla sostenibilità e completare competenza e consapevolezza. Nella fase finale, le attività di pesca lavoreranno sul piano d’azione definito insieme agli stakeholders per colmare eventuali gap rilevati durante il processo di valutazione.