Mediterraneo occidentale. Azioni per lo sviluppo sostenibile dell'economia blu
In evidenza

20 Aprile 2017
Author :  

Ieri la Commissione europea ha lanciato una nuova iniziativa per lo sviluppo sostenibile dell'economia blu nella regione del Mediterraneo occidentale. La regione copre centri economici come Barcellona, Marsiglia, Napoli e Tunisi e comprende anche destinazioni turistiche come le isole Baleari, la Sicilia e la Corsica.

La biodiversità del mare è sotto forte pressione. Come dimostrato da un recente rapporto realizzato da scienziati del Joint Research Centre, il 50% è stata persa negli ultimi 50 anni. Oltre a questo ci sono i recenti problemi di sicurezza per via delle nuove ondate di migrazione da Sud a Nord.

Questa iniziativa consentirà all’UE e ai paesi vicini di lavorare insieme per aumentare la sicurezza marittima, promuovere la crescita sostenibile e l'occupazione blu, ed ancora preservare gli ecosistemi e la biodiversità.

Karmenu Vella, commissario per l'Ambiente, Affari marittimi e pesca ha dichiarato: "Milioni di vacanzieri hanno un'associazione felice con il Mediterraneo occidentale. Milioni sono gli abitanti che vivono in tutta la regione, che capiscono il legame fragile tra la conservazione degli habitat e delle tradizioni nazionali e la redditività economica. L’economia blu è importante per ciascuno dei paesi coinvolti che hanno riconosciuto la forza di lavorare insieme".

Johannes Hahn, Commissario per la Politica europea di vicinato e i negoziati di allargamento, ha detto: ''Questa nuova iniziativa riconosce e il potenziale economico del Mar Mediterraneo e delle sue coste per migliorare ulteriormente la crescita economica, contribuire alla creazione di posti di lavoro e, infine, la stabilizzazione della Regione. Si tratta di un passo importante verso un più stretto coordinamento e cooperazione tra i paesi partecipanti".

L'iniziativa è il frutto di anni di dialogo tra i dieci paesi della regione del Mediterraneo occidentale che sono pronti e disposti a lavorare insieme su questi interessi condivisi: cinque Stati membri dell'UE (Francia, Italia, Portogallo, Spagna e Malta), e cinque paesi partner del Sud (Algeria, Libia, Mauritania, Marocco e Tunisia). Essa fa seguito alla dichiarazione ministeriale sulla Blue Economy omologata dall'Unione per il Mediterraneo (UpM), il 17 novembre del 2015.

Questa iniziativa ha tre obiettivi principali:

1. Uno spazio marittimo più sicuro
2. Un'economia blu intelligente e rsilente
3. Una migliore governance del mare.

Sono state identificate lacune e priorità. Azioni mirate sono state impostate per ogni obiettivo.

Per l’obiettivo 1 le priorità includono la cooperazione tra le guardie costiere nazionali e la risposta agli incidenti e fuoriuscite di petrolio. Le azioni specifiche si concentreranno sul potenziamento delle infrastrutture di monitoraggio del traffico, la condivisione dei dati e delle capacità.
Per l’obiettivo 2 le priorità includono nuove raccolte di dati, la biotecnologia e il turismo costiero.
Per l’obiettivo 3 la priorità è data dalla pianificazione territoriale, conoscenza dell'ambiente marino, la conservazione degli habitat e la pesca sostenibile.

L’"Iniziativa per lo sviluppo sostenibile dell'economia azzurro del Mediterraneo occidentale" è un altro esempio del successo della politica di vicinato dell'UE.
Appena tre settimane fa, l'Unione europea ha assicurato un impegno di 10 anni per salvare gli stock ittici del Mediterraneo. La Dichiarazione MedFish4Ever, firmata dai rappresentanti ministeriali del Mediterraneo lo scorso 30 marzo, coinvolge 8 Stati membri (Spagna, Francia, Italia, Malta, Slovenia, Croazia, Grecia e Cipro) e 7 paesi terzi (Marocco, Algeria, Tunisia, Egitto, Turchia, Albania, Montenegro).

I due progetti si esaltano a vicenda nella protezione della ricchezza ecologica ed economica della regione.

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Top
L'Utilizzo dei cookie migliorano il nostro sito . Continua ad utilizzare questo sito web, dai il consenso all'utilizzo dei cookie . More details…