Fish Size Matters, la guida di Oceana per non acquistare pesce sotto taglia
In evidenza

16 Maggio 2017
Author :  

L'attore spagnolo Miguel Angel Silvestre ha lanciato Fish Size Matters, una nuova guida digitale per aiutare i consumatori ad evitare di acquistare e mangiare i pesci "baby", cosidetto novellame. La guida, sviluppata dall'ONG Oceana, consente agli acquirenti di controllare se i pesci che hanno acquistato hanno una dimensione minima legale per la cattura e se la lunghezza corrisponde alla dimensione di riproduzione del pesce. La campagna di sensibilizzazione dei consumatori cerca in ultima analisi di modificare l'attuale normativa UE che consente la pesca e la vendita di pesci sempre più giovani. Attualmente, nell'Unione europea solo 55 tipi di pesci hanno dimensioni minime legali. Per molte specie le dimensioni minime di cattura sono minori rispetto alle dimensioni in cui il pesce può riprodursi. Questo è il caso di tendenze popolari come il merluzzo, il nasello, l'aragosta norvegese e il pesce spada. Per molte altre specie l'UE non ha fissato una dimensione minima.

"Per far fronte alla domanda, la pesca eccessiva porta sulle tavole dei consumatori sempre più pesci baby. Tutte le specie nell'UE dovrebbero avere una dimensione minima di cattura corrispondente alla loro dimensione di maturità. Ha un senso sia economico che ambientale consentire ai piccoli pesci di crescere e riprodursi in modo che siano presenti più pesci sia per i consumatori che per i pescatori a lungo termine ", ha dichiarato Lasse Gustavsson, direttore esecutivo di Oceana Europa. Solo in Europa, il 64% degli stock ittici è sovrasfruttato. Ciò significa che le popolazioni di pesci vengono catturate ad un tasso più rapido di quello che i pesci possono naturalmente riprodurre, il che significa che ci sono meno pesci in mare e meno pesci sulle nostre tavole. Per fermare la pesca eccessiva, occorre fissare misure minime per tutte le specie catturate e vendute nell'UE e fissare i limiti di cattura secondo i suggerimenti scientifici. Uno studio commissionato da Oceana ha evidenziato che, se tali misure di gestione della pesca fossero fornite e seguite, potremmo catturare in modo sostenibile quasi il 60% di pesce in più entro 10 anni.

Silvestre ha dichiarato: "Dobbiamo cambiare il nostro modo di connetterci con il mare e con il pianeta in generale. Se ce ne prendiamo cura, allora saremo tutti vincitori ".

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Top
L'Utilizzo dei cookie migliorano il nostro sito . Continua ad utilizzare questo sito web, dai il consenso all'utilizzo dei cookie . More details…