Acquacoltura. L'OMS raccomanda di porre fine all'utilizzo di routine degli antibiotici negli animali sani
In evidenza

13 Novembre 2017
Author :  

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha pubblicato le linee guida con le quali raccomandano agli allevatori e all'industria alimentare di smettere di utilizzare antibiotici in modo regolare per favorire la crescita e prevenire la malattia negli animali sani.

Le nuove raccomandazioni dell'OMS hanno lo scopo di contribuire a preservare l'efficacia degli antibiotici importanti per la medicina umana riducendone l’uso inutile negli animali. In alcuni paesi, circa l'80% del consumo totale di antibiotici di rilevanza medica è nel settore degli animali, in gran parte per favovire la crescita negli animali sani. L'uso improprio ed eccessivo degli antibiotici negli animali e negli esseri umani contribuisce alla crescente minaccia della resistenza agli antibiotici.

Alcuni tipi di batteri che causano infezioni gravi negli esseri umani hanno già sviluppato una resistenza alla maggior parte o tutti i trattamenti disponibili.

"La mancanza di antibiotici efficaci è una grave minaccia alla sicurezza umana", afferma il dottor Tedros Adhanom Ghebreyesus, Direttore Generale dell'OMS. "L'azione forte e sostenuta in tutti i settori è fondamentale se vogliamo invertire la tendenza della resistenza antimicrobica e mantenere il mondo al sicuro".

L'OMS raccomanda vivamente una riduzione globale dell'utilizzo di tutte le classi di antibiotici importanti negli allevamenti ittici, inclusa la completa restrizione di questi antibiotici per favorire la crescita e per la prevenzione delle malattie senza diagnosi. Gli animali sani devono ricevere solo antibiotici per prevenire le malattie se queste sono state diagnosticate in altri animali nello stesso allevamento.

Gli antibiotici utilizzati negli animali dovrebbero essere selezionati da quelli che l'OMS ha elencato come "meno importanti" per la salute umana e non da quelli disponibili per trattare gravi infezioni batteriche nell'uomo. Le alternative all'uso di antibiotici per la prevenzione delle malattie negli animali includono il miglioramento dell'igiene, il miglior utilizzo della vaccinazione e le modifiche nelle pratiche di alloggiamento e di allevamento degli animali.

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Top
L'Utilizzo dei cookie migliorano il nostro sito . Continua ad utilizzare questo sito web, dai il consenso all'utilizzo dei cookie . More details…