Tilapia. Per compensare l’import americano ribassista, la Cina punta sul mercato interno
In evidenza

13 Febbraio 2018
Author :  

Di fronte a una maggiore concorrenza, la Cina sta perdendo quote di mercato per la tilapia negli Stati Uniti. Ma gli allevatori e i marketers di tilapia nel paese più popoloso del mondo stanno trovando nuovi sbocchi per il loro prodotto - anche a livello nazionale.

Secondo l'associazione cinese di elaborazione e commercializzazione dei prodotti acquatici (China Aquatic Products Processing and Marketing Association CAPPMA) i dati definitivi non sono ancora stati pubblicati, ma le importazioni statunitensi di tilapia si sono sicuramente ridotte del 32% nel 2017. La Cina rimane il fornitore indiscutibile a basso costo per gli Stati Uniti - i suoi prezzi per i filetti congelati e il pesce intero, nel 2015, erano in media inferiori del 50% rispetto a quelli forniti da Indonesia e Taiwan (dati CAPPMA). Ma una maggiore consapevolezza di alternative più fresche tra i consumatori degli Stati Uniti è stato un fattore importante per danneggiare gli esportatori di tilapia cinesi. L'Ecuador è in grado di fornire tilapia fresca e refrigerata al mercato statunitense a prezzi molto più bassi di quelli offerti dai fornitori asiatici.

Con il mercato statunitense che offre prospettive poco positive per gli esportatori di tilapia cinesi, la Cina ha bisogno di nuovi acquirenti per aumentare la sua produzione, che è passata da 600.000 tonnellate (MT) nel 2001 a 1,8 milioni di tonnellate nel 2016. La sfida è trovare alternative che possano essere paragonate all'enorme scala del mercato statunitense. L'America ha importato 229.459 tonnellate di tilapia nel 2013 e ne ha acquistate circa 170.000 tonnellate dalla Cina. Ma i suoi acquisti dalla Cina sono scesi a circa 130.000 tonnellate nel 2016.

La Cina comunque è sulla buona strada nella ricerca di nuovi sbocchi di mercato. Il Messico ha aumentato le sue importazioni di tilapia cinese, raggiungendo circa 50.000 tonnellate nel 2017. Anche il mercato russo ha richiesto meno tilapia, ma l'Arabia Saudita, che funge da centro logistico per il mercato mediorientale, sta acquisendo importanza, con 25.000 tonnellate di importazioni nel 2016.

Per molti del settore, il miglior acquirente alternativo di tilapia cinese è la Cina stessa. C'è molto ottimismo in questo senso tra produttori, trasformatori e rappresentanti. La crescente modernizzazione del settore della vendita al dettaglio in Cina, con molta richiesta di generi alimentari a basso costo, sta creando aperture per la tilapia.

Secondo gli operatori del settore, la cosa più importante è l'educazione degli stessi consumatori cinesi sulla tilapia. La Cina del resto, è un mercato di 1,4 miliardi di persone e non c'è motivo per cui la tilapia non possa avere un enorme mercato, c’è solo la necessità di educare e guidare e formare i consumatori sull'uso e il consumo della tilapia.

217 Views

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Top
L'Utilizzo dei cookie migliorano il nostro sito . Continua ad utilizzare questo sito web, dai il consenso all'utilizzo dei cookie . More details…