Acquacoltura. La Spagna aderisce a progetto europeo
In evidenza

11 Marzo 2016
Author :  


Un team internazionale di esperti nel settore dell'acquacoltura, dell'Università di Murcia e dell’ IMDEA Agua Instituito (Madrid), hanno aderoto ad  un progetto europeo dalla durata di quattro anni, con in bilancio di quasi 7 milioni di euro, per stabilire nuove strategie e modelli in grado di promuovere la crescita sostenibile del settore dell'acquacoltura in Europa.

Il progetto, "Strumenti per la valutazione e la pianificazione di acquacoltura sostenibile" (TAPAS), è guidato dalla University of Stirling (UK) e finanziato dalla Commissione europea attraverso il programma europeo di ricerca e l'innovazione HORIZON 2020.

Il progetto creerà strumenti di gestione e di buone pratiche per il settore dell'acquacoltura in Europa, e indagherà sui limiti dell’attività di piscicoltura in diverse località; impatti ambientali e qualsiasi rischio futuro che questa attività è in grado di generare, così come le interazioni dell’acquacoltura con la società.

Il professor Trevor Telfer dello Stirling Aquaculture Institute è il coordinatore del progetto TAPAS che inizia questo mese e cercherà di stabilire una procedura completa per mantenere una valorizzazione trasparente ed efficiente dell’acquacoltura, aumentando la sostenibilità ambientale e alimentare, e il mantenimento della produzione alimentare ai livelli necessari con il numero di posti di lavoro corrispondente.

Il consorzio europeo valuterà le strutture che operano attualmente nei mari, laghi e fiumi dell'Unione europea, esaminando diversi ambienti in via di sviluppo e di nuovi approcci per la produzione di sistemi informatici per l'acquacoltura sostenibile in espansione.

Il lavoro viene svolto in correlazione della direttiva quadro sulla strategia marina europea, che sollecita gli Stati membri a proteggere l'ambiente marino in modo più efficace attraverso il continuo monitoraggio ambientale, utilizzando sistemi di allarme rapido e tecnologia di gestione efficiente.

Il team di ricerca collaborerà con il settore, manager, dirigenti responsabili e altri potenziali utenti per garantire che gli strumenti sviluppati siano accessibili, con corsi e attività espositive di contenuti per migliorare l'immagine dell'acquacoltura europea e per promuovere una strategia di sostenibilità integrata.

"La vasta esperienza acquisita attraverso i nostri 15 partner europei ci permette di ottenere sofisticate tecnologie sulla base di modelli matematici per il processo decisionale, che combina diverse discipline e branche del sapere in un'entità semplice ed efficiente per l'utilizzo di manager e produttori europei," ha sottolineato Andreu Rico del IMDEA Agua Institute.

Il lavoro di collaborazione giocherà un ruolo importante nella strategia della Commissione europea per l'acquisizione della crescita intelligente della produzione dell'acquacoltura nei mari regionali europei.

600 Views

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Top
L'Utilizzo dei cookie migliorano il nostro sito . Continua ad utilizzare questo sito web, dai il consenso all'utilizzo dei cookie . More details…