Dalla soia nuovi mangimi proteici per il mercato dell'acquacoltura
In evidenza

09 Novembre 2017
Author :  

Una startup statunitense di mangimi, la Midwest Ag Enterprises (MWA), ha recentemente lanciato un nuovo ingrediente a base di proteine ​​di soia, in grado di sostituire fino al 100% la farina di pesce utilizzata nella mangimistica durante alcune fasi di allevamento di pesci e di gamberetti.

L'azienda ha collaborato con la messicana XPAND-AG, per la distribuzione di questi prodotti in tutta l'America Latina e nei Caraibi.

Lo sviluppo di nuovi prodotti in grado di sostituire la farina di pesce è un percorso, condiviso da molti nel settore, è visto come punto di svolta da tutti i produttori di mangimi e gli allevatori di pesce che stanno cercando di rendere più sostenibile l'industria dell'acquacoltura, sistiene Francisco de la Torre (XPAND-AG).

La produzione di soia e la domanda mondiale sono cresciute notevolmente dal 1991, del 160%, più di ogni altra coltivazione - ha spiegato de la Torre. Nello stesso periodo la produzione di mais è aumentata del 90%, quella del grano del 26%.

La soia è diventata una fonte molto importante di proteine ​​e di energia nella produzione animale e nel consumo umano. In questo contesto, le proteine ​​vegetali sono state utilizzate molto nella produzione animale, in particolare negli allevamenti di pollami e suini. Ora, secondo la de la Torre, sta diventando più rilevante anche nell'acquacoltura.

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Top
L'Utilizzo dei cookie migliorano il nostro sito . Continua ad utilizzare questo sito web, dai il consenso all'utilizzo dei cookie . More details…