Il pesce del mese: la lampuga
In evidenza

14 Settembre 2017
Author :  

La lampuga (Coryphaena hippurus - Linnaeus, 1758) è una specie ittica pelagica presente in tutte le acque tropicali e sub-tropicali e nello stesso Mar Mediterraneo.

Distribuzione Coryphaena hippurus - Fonte aquamaps.org

Tale specie ittica è caratterizzata da un corpo allungato e schiacciato lateralmente, con pelle sottile e liscia (inserire foto) e può raggiungere dimensioni ragguardevoli, anche superiori ai 200 cm di lunghezza (Palko et al., 1982) e 40 kg di peso.

Il pesce presenta sul dorso una peculiare colorazione azzurro-verdastra, lateralmente invece appare di colore argenteo-dorato con presenza di punteggiature bluastre. È presente, infine, un tipico dimorfismo sessuale con maschi maturi caratterizzati da una cresta ossea prominente nella porzione anteriore della testa.

È una specie ittica pelagica che vive nelle acque superficiali. Nel Mediterraneo, prediligendo le acque calde, è maggiormente presente nelle aree meridionali ed intorno alle isole. Le sue peculiari caratteristiche comportamentali ne condizionano anche i sistemi di pesca. Infatti i giovanili, nel periodo compreso tra agosto e dicembre, tendono ad aggregarsi sotto l’ombra di oggetti galleggianti. Tale comportamento viene sfruttato per la realizzazione della tecnica di pesca professionale con FADs (Fish Aggregating Devices), tecnica particolarmente utilizzata in Sicilia e Malta. In Sicilia tale tipologia di pesca viene effettuata tramite l’utilizzo di strutture galleggianti, costituite da foglie di palma, denominate cannizzi. Le foglie sono mantenute in superficie attraverso l’ausilio di galleggianti e vengono ancorate su fondali anche superiori agli 800 metri di profondità. Le lampughe vengono così catturate con reti da circuizione. La pesca, però, può essere praticata anche con i palangari.

A causa delle problematiche inerenti all’utilizzo dei FADs, sia per quanto riguarda la sicurezza in mare, sia per ragioni concernenti la modifica dei percorsi migratori e riproduttivi delle lampughe, oltre a possibili catture accessorie, l’Unione Europea ha introdotto, a seguito della pubblicazione del Regolamento (UE) n. 1343/2011, delle nuove misure di gestione che vietano l’utilizzo de FADs per la pesca di Coryphaena hippurus dall’1 gennaio al 14 agosto e che istituisce un elenco di imbarcazioni autorizzate ad effettuare tale tipo di pesca.

Ovviamente la lampuga è una preda ricercata anche dai pescatori ricreativi e sportivi che praticando la traina di superficie, sempre nei periodi compresi tra agosto e dicembre, pescano tale specie insieme a pesci pilota, ricciola, palamita, etc. Tale specie ittica, assolutamente a torto considerata povera, ha delle carni particolarmente saporite, ed in questo periodo dell’anno è di assoluta freschezza. Facile da pulire e da filettare si presta benissimo alle diverse tipologie di cottura, sia al forno che arrosto.

Dr. Giuseppe Barbera

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Top
L'Utilizzo dei cookie migliorano il nostro sito . Continua ad utilizzare questo sito web, dai il consenso all'utilizzo dei cookie . More details…